• Estetista curiosa

Pulizia viso

In questi anni di lavoro come estetista il pronunciare le parole pulizia viso

spesso richiamarne altre 3 parole: “rossore, strizzatura, vapore”

Una delle classiche frasi che mi sento dire da 10 anni a questa parte è: “L'ho fatta una volta e non la farò mai più, avevo i segni e poi sono rimasta rossa per giorni”

Vi dico una cosa che sono anni che penso: La PULIZIA DEL VISO deve smettere di spaventare, e se gli effetti che vi fa sono così disastrosi valutate il cambio di fornitore del servizio.

La pulizia del viso è il re dei trattamenti viso, la prima cosa da fare, e da ripetere nel tempo, certo non toglie le macchie o le rughe. Ma idrata, regolarizza le zone con troppo o poco sebo, normalizza e “pulisce".

La pulizia del viso è la vostra pulizia di fondo a casa, corregge quelle piccole imperfezioni che con i trattamenti più “fighi” si trascurano. In questi anni per via di tanti fattori la pulizia del viso viene vista come inutile o addirittura dannosa; nel senso che si è sempre più diffusa l'idea che il vapore sia inutile e dannoso che la strizzatura dei punti neri faccia male. Certo che sui pro e i contro della strizzatura potremmo scrivere una seconda divina commedia, per quanto mi riguarda nel giusto modo tutto è efficace.

Personalmente inizio ogni protocollo di lavoro con la pulizia del viso. È un passaggio obbligato. L’ho cambiata nel corso del tempo, la mia pulizia del viso è personalizzata forse più di qualsiasi altro trattamento. Mi sono ispirata molto ai protocolli coreani e giapponesi includendo i punti cardine di quella tradizionale.

𝗘𝗰𝗰𝗼 𝗶 𝟵 𝗽𝗮𝘀𝘀𝗮𝗴𝗴𝗶 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗮 𝗽𝘂𝗹𝗶𝘇𝗶𝗮 𝗱𝗲𝗹 𝘃𝗶𝘀𝗼 𝗙𝗲𝗲𝗹𝗴𝗼𝗼𝗱.

1️⃣Analisi della pelle e delle abitudini della persona. Fondamentale per la scelta di cosa usare sia sotto vapore che come maschera finale.

2️⃣Doppia detersione “Korean style” e tonificazione

3️⃣Bagno di vapore e su alcune pelli di ozono (sì lo uso e ne vado fiera) A seconda della pelle sotto vapore effettuo scrub, applico un'argilla o copro la zona con una benda imbevuta di una soluzione calmante

4️⃣Spatola ultrasuoni per aiutare la STRIZZATURA (i punti neri bisogna farli uscire) Chiaro che è un po' dolorosa ma basta sapere come fare e quanta pressione usare. Ci sono maschere che li estraggono, è vero, funzionano solo per alcuni punti neri e solo per alcune pelli.

5️⃣Ionoforesi e alta frequenza, fondamentali macchinari estetici a corrente vintage ed efficaci. La ionoforesi mi permette di veicolare una soluzione salina che pulisce il dotto sebaceo dopo la strizzatura e in minima parte lo restringe. L'alta frequenza mi aiuta a disinfettare la pelle grazie all'ozono presenze al suo interno e a calmare eventuali rossori.

6️⃣Lampada magica. Lampada a led di vari colori con diverse funzioni di cui abbiamo già parlato.

7️⃣Massaggio Qui si apre un mondo. In base alla pelle uso varie tecniche al fine di ottenere il miglio risultato possibile, certamente è questa la parte migliore!

8️⃣Maschera anche qui si può spaziare tra quelle in crema in calco in alginato, anche qui ad ogni pelle la propria.

9️⃣Contorno occhi siero e crema veicolati con un piccolo dispositivo che effettua un leggero massaggio.

Ti starai domandando: qual è la differenza tra una pulizia del viso e un trattamento? Risposta: La pulizia del viso è tutto ciò che occorre per preparare il viso a ricevere i trattamenti specifici I trattamenti sono specifici per esigenze specifiche si usano fiale e cosmetici per agire su inestetismi specifici come macchie, rughe, pelle grassa o una pelle couperosica.

Ricorda, la pulizia del viso è la tua prima alleata di bellezza!

4 visualizzazioni

© 2023 by FeelGood. Proudly created with Wix.com