• Estetista curiosa

Coppettazione o cupping

La coppettazione (o cupping) è una tecnica di origini molto antiche utilizzata tradizionalmente dalla medicina tradizionale cinese ma ormai diffusa sempre più anche in Occidente; prende il nome dallo strumento principale di cui si serve, ovvero delle piccole coppette (che possono essere di vetro, bambù, ceramica o plastica) che vanno applicate con cura su alcune parti del corpo con funzione di ventosa in modo da stimolare la circolazione sanguigna e linfatica, contribuire ad eliminare i ristagni di tossine e ridonare in questo modo energia vitale all'organismo.

In campo estetico, in particolare, funziona come massaggio profondo, anticellulite, drenante e fortemente rassodante oltre che decontratturante. Permette di riattivare l'attività cellulare assopita in profondità mediante una stimolazione meccanica dell'epidermide. Il suo effetto può essere paragonato a tutti quei macchinari tipo Endermologie, Vacuum, LPG… la differenza è che le coppette sono un metodo completamente naturale ma altrettanto efficace come i macchinari e senza effetti collaterali. Oltre ai benefici estetici la coppettazione regala un immediato senso di benessere e rilassatezza che in parte è dovuto alla sua azione di depurazione delle stasi che sono riattivate e rimesse in circolo nel sistema linfatico attivando il drenaggio. La tecnica consiste nell’applicare delle coppette per un tempo variabile (generalmente 5-10 minuti ma comunque non più di 20) su zone del corpo specifiche. Le coppette possono essere fisse in un determinato punto oppure avere la possibilità di scorrere su zone più estese. Per fare in modo che le coppette aderiscano al corpo (tipo ventosa) prima si scaldano inserendo all’interno una piccola fiamma in modo tale da bruciare l’ossigeno, creare vuoto all’interno e donare così alla coppetta l’effetto aspirante. Il calore è in questo processo parte integrante della tecnica senza il quale non si possono ottenere i benefici sperati.

7 visualizzazioni

© 2023 by FeelGood. Proudly created with Wix.com